Gioia del Colle e altri comuni di Bari a Linea Verde

Domenica 1 dicembre 2019 è andata in onda su Rai 1 una puntata di Linea Verde dedicata ad alcuni comuni dell’entroterra di Bari come: Gioia Del Colle, Acquaviva delle Fonti, Castellana Grotte, Noci, Putignano, Turi e le loro caratteristiche agricole, gastronomiche e culturali, così come annunciato via social tramite indiscrezioni sulle riprese della puntata, anche in un precedente articolo.

Una bella puntata che ha mostrato al resto d’Italia meraviglie spesso meno note. Oltre alla mozzarella, finalmente insignita del riconoscimento di prodotto DOP, e il vino primitivo, sono state raccontate, da Gioia del Colle, storie e leggende del Castello Normanno-Svevo, e quindi l’amore tra l’Imperatore Federico II e Bianca Lancia, il Museo Archeologico posto all’interno del castello e l’antico sito di Monte Sannace, abitato dalla popolazione Peuceta. Lo stesso castello dove avevamo celebrato la Giornata Internazionale della Donna e siamo stati invitati a mostrare ad adulti e bambini la preparazione del pane e della pasta fresca con le farine artigianali.

Da Castellana Grotte sono riportate immagini della rappresentazione dell’Inferno di Dante all’interno delle Grotte, uno scenario suggestivo per uno spettacolo unico, così come avevamo accennato nell’articolo riguardo il turismo sostenibile in Puglia.

Spazio ai vigneti, alla raccolta dell’uva e alla lavorazione del vino, la cipolla di Acquaviva, la lavorazione artigianale della pasta fresca tipica nota come: cavatelli, le aziende agricole di nuova generazione, la raccolta delle olive, la coltivazione dei funghi cardoncelli e inedite visite al territorio della Murgia.

Un bel reportage sul nostro territorio e un’occasione, si spera, per avvicinare un turismo meno battuto ma forse per questo più interessante.

Su Raiplay è possibile vedere la puntata intera.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *